Seguici su

Italia

Roma-Milan 1-1: gol di Abraham e Saelemaekers

Dopo il 2-2 della gara d’andata, finisce in parità anche la sfida Roma-Milan dell’Olimpico. Un punto a testa per la Champions

Avatar

Pubblicato

il

Roma-Milan 1-1
Roma-Milan 1-1 (© Agenzia Fotogramma)

Lo scontro Champions all’Olimpico finisce in parità con due gol in pieno recupero: prima Abraham al 94′ illude i giallorossi, al 97′ pareggia Saelemaekers. Milan e Roma restano appaiate in classifica e adesso l’Inter (battendo la Lazio) potrebbe agganciarle entrambe. Poche occasioni nei 90′, la migliore nel primo tempo sul piede di Pellegrini, che calcia a botta sicura da due passi ma centra Abraham. Prosegue l’emergenza per Mourinho: Kumbulla out per infortunio dopo pochi minuti, problema anche per Belotti.

Mourinho: «Pari ingiusto, due punti persi»

“Se si parla solo di prestazione, di Roma-Milan, è ingiusto per noi questo risultato perchè solo noi, con tutti i nostri limiti, potevamo fare una partita così contro il Milan. Sono due punti persi”. Lo ha detto Josè Mourinho a Dazn commentando l’1-1 dell’Olimpico.”Non siamo una squadra ricca, con una rosa ricca, e ogni giocatore che perdiamo è un problema, non ne abbiamo perso uno ma tanti – ha proseguito – Con tutte queste difficoltà, fare una partita così, lottare così con il Milan per un traguardo che sarebbe incredibile, arrivare quarti, penso solo noi riusciamo a farlo. Per questo motivo sono più orgoglioso che triste, ovviamente mi rattrista il risultato finale perchè i tre punti erano vicinissimi”.

Poi ha concluso: “Ci sono allenatori che giocano come vogliono, che scelgono il modello di gioco, il sistema tattico e i giocatori, che possono permetterti di giocare in tanti modi diversi, se non gioca A, gioca B o C che è uguale, noi dobbiamo costruire di partita in partita in base a quello che abbiamo a disposizione. Preferisco dire che i miei ragazzi sono fantastici e solo grazie alla forza di questo gruppo che siamo in questa posizione”.

Pioli: «Non volevamo il pari, ma abbiamo rimediato»

“Non abbiamo giocato male, ma sapevamo che la Roma in casa non subiva mai gol. Sapevamo che sarebbe stato difficile sbloccare la gara. Poi è chiaro che non è il risultato che volevamo, ma abbiamo alla fine abbiamo rimediato”. Così Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha commentato su Dazn il pari con la Roma all’Olimpico. “Io credevo alla vittoria – ha poi aggiunto – In questo momento stiamo bene. Siamo un gruppo compatto e vogliamo fare bene”.

A chi gli chiede cosa è mancato oggi al Milan ha risposto “la giocata”, aggiungendo come “troppe volte siamo andati subito fuori, invece bisognava andare dentro. Noi possiamo far meglio, ma per dare ritmo alla partita bisogna essere in due…”. Poi ha concluso parlando del finale di stagione: “Con la partita di oggi giocheremo 7 partite in 21 giorni. Bisogna pensare una partita alla volta. Il sogno Champions è nel cassetto e lo tireremo fuori al momento opportuno. Questa settimana è cominciata benino, ma ora abbiamo la Cremonese e poi tutte le altre. Le squadre in Europa stanno avendo difficoltà. Se vogliamo arrivare fra le prime quattro bisogna accelerare di più”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *