Seguici su

Idee & Consigli

Nuove forme di investimento: solo una tendenza o qualcosa di più?

Avatar

Pubblicato

il

Operatore di borsa (© Depositphotos)
Operatore di borsa (© Depositphotos)

Bisognerà abbandonare l’idea di investimenti o scambi di azione tramite borsa: il progresso investe anche le più alte forme di mercato. Durerà? O sarà solo un fattore estemporaneo figlio dei tempi che viviamo?

La tecnologia ha già abbracciato questo settore, anche nel nostro quotidiano

La tecnologia fa passi in avanti sotto tanti punti di vista, anche quello finanziario. Da diverso tempo infatti le criptovalute, tanto per fare un esempio, stanno spopolando e diverse persone cominciano ad acquisire nuove e fruttuose informazioni per anticipare i tempi e presentarsi al mercato con strumenti all’avanguardia. Pensiamo a cose più vicine a noi: sempre meno persone si recano nei punti fisici per effettuare i più banali pagamenti, basterà infatti la giusta app e con un semplice click potremo saldare bollette o fare bonifici. Anche gli investimenti hanno subìto una spinta importante, gli esperti del settore si chiedono se ciò rappresenti solo una tendenza o se, al contrario, sia davvero qualcosa di più.

Non più trading floor ma nuove forme lo stesso efficaci

Gli esperti del settore sanno bene a che cosa ci stiamo riferendo, investire coinvolge chi conosce bene le regole del mercato. Al giorno d’oggi non bisognerà essere più all’interno del trading floor, esistono nuove forme di investimento: col trading floor o piazza di scambio venivano acquistati o anche venduti strumenti finanziari che potevano essere bond, azioni o materie prime. In genere questi trading floor erano elettronici, nelle borse globali più importanti (London Stock Exchange, ICE Future Exchange e New York Stock Exchange). Sembrerà incredibile ma tutto ciò in un certo senso fa parte già del passato.

La conversione di una moneta nazionale ad un’altra

In tanti scelgono forex trading come forma di investimento la quale rappresenta uno dei mercati maggiormente attivi e utilizzati in tutto il mondo perché si riferisce a qualsiasi conversione di una valuta nazionale ad un’altra. Così facendo si creerà un volume di scambi medio ogni giorno che può toccare all’incirca i 5 trilioni (sì, avete letto bene!) di dollari. Ecco cosa giustifica la sua fama nel settore di riferimento, ciò lo rende in maniera veritiera come il più grande mercato finanziario che esista.

Nessuna borsa centrale ma una rete globale di intermediari e dealer

Quella appena citata è un’operazione di alto livello, riservata a chi davvero “mastica” di queste materie. Non solo, questi movimenti che si creano possono essere anche influenzati da diverse attività come quelle politiche e commerciali così come cambiamento nei tassi di interesse o recessioni. Siamo abituati a conoscere gli scambi di azioni leggendo i numeri della borsa: con queste nuove forme di investimento come forex trading non bisognerà più pensare o fare riferimento ad una borsa centrale, ci saranno invece una fitta rete di intermediari finanziari, dealer e rete globale di banche. Il valore scambiato quotidianamente dai broker può rendere le valute molto volativi e ciò può accendere l’attenzione per molti trader che vedono possibilità concrete di profitti elevati.

Una visione futuristica

“I giorni in cui dovevi andare in banca per fare un buon investimento sono ormai lontani. Oggi ci sono i mezzi per iniziare a fare trading su tutti i tipi di titoli e altri valori da casa”. Così chiosava Robert Steininger, un vero profeta dell’evoluzione delle nuove forme di investimento.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *