Seguici su

Italia

MotoGP, il giudizio di Jorge Lorenzo sulla prima parte della stagione

Jorge Lorenzo, ex campione MotoGP, giudica la prima parte della stagione: Ducati ottiene un 10, Honda 5.5, Yamaha 5.5, KTM sorprende con un 9. Valuta positivamente Bagnaia e Bezzecchi, elogia Marquez

Avatar

Pubblicato

il

Jorge Lorenzo, ex campione del mondo MotoGP
Jorge Lorenzo, ex campione del mondo MotoGP (© Fotogramma)

Jorge Lorenzo, l’ex campione di MotoGP con 5 titoli mondiali vinti, è una figura iconica del motociclismo. Dopo un periodo di pausa dal mondo delle corse in moto, ha trovato nuova passione nelle gare automobilistiche, dimostrando che l’adrenalina e la competitività scorrono ancora nelle sue vene. In questa intervista, ha espresso il suo giudizio sulla prima parte della stagione MotoGP, votando le squadre e i piloti e condividendo le sue opinioni su temi scottanti del campionato. Scopriamo insieme i suoi pensieri e valutazioni.

Corse in Moto vs. Corse in Auto

Quando gli è stato chiesto quanto gli manchi l’adrenalina delle corse in moto, Lorenzo ha ammesso che sono passati 4 anni dal suo ritiro e che sta guardando avanti. Attualmente, si diverte nelle gare automobilistiche con la Porsche. Pur riconoscendo che l’adrenalina è simile, ha sottolineato che il rischio è minore. Questa nuova avventura sembra soddisfare il suo desiderio di competizione senza mettere in gioco la sua sicurezza.

Marquez? Possibile passaggio a KTM

Sulla possibile trasferimento di Marc Marquez in KTM, Lorenzo ha notato un cambiamento di mentalità nel pilota spagnolo, che lo vede ora più maturo. Lorenzo ha evidenziato che Marquez sta affrontando delle difficoltà con la Honda, ma ha anche sottolineato il contratto altissimo che dovrebbe prendere in considerazione se dovesse decidere di cambiare squadra. L’ex campione sembra apprezzare l’evoluzione personale di Marquez e il suo modo di godersi di più la vita, guardando oltre le sole gare.

Ducati vincente e il ruolo di Dall’Igna

Lorenzo ha espresso il suo entusiasmo per il successo della Ducati, attribuendo la chiave vincente a Gigi Dall’Igna. Ha riconosciuto di aver intuito che Dall’Igna sarebbe stato la persona giusta per portare la Ducati al successo. Sebbene Lorenzo avrebbe desiderato essere lui a regalare il titolo alla squadra, è comunque felice per il loro risultato. Dall’Igna ha dimostrato di essere una figura chiave nella strategia di vittoria della Ducati.

Valutazione delle Squadre

Passando alle votazioni, Lorenzo ha assegnato un voto massimo di 10 alla Ducati, riconoscendo il merito della squadra per il suo straordinario rendimento. Tuttavia, è stato meno generoso con la Honda, votandola con un modesto 5.5, a causa della dipendenza dalla presenza di Marquez nello sviluppo della moto. Anche la Yamaha ha ricevuto lo stesso punteggio, poiché il progetto sembra essere calato notevolmente.

KTM, invece, ha sorpreso positivamente Lorenzo, che ha assegnato un 9, evidenziando la crescita e le prestazioni positive della squadra. Riguardo ad Aprilia, Lorenzo ha elogiato la loro potenziale opportunità di diventare campioni del mondo fino al 2022, ma ha sottolineato gli errori di Espargaro che hanno inciso negativamente sul risultato complessivo.

Valutazione dei Piloti

Lorenzo ha valutato i piloti individualmente, iniziando da Francesco Bagnaia. Ha elogiato la crescita di Bagnaia come pilota, definendolo super completo e preciso.

Per quanto riguarda Marco Bezzecchi, Lorenzo è stato sorpreso positivamente dalla sua performance, sebbene abbia espresso qualche riserva sul suo stile di guida.

Per Fabio Quartararo, Lorenzo ha messo in luce la sua sfida con Morbidelli, sottolineando la necessità per Quartararo di dimostrare una maggiore superiorità data la superiorità della moto Yamaha.

Enea Bastianini ha ricevuto un commento breve ma significativo: “sfortunatissimo.”

Infine, Lorenzo ha stilato la sua classifica dei piloti con maggior talento in griglia, con Marquez in cima alla lista, seguito da Bagnaia, Martin, Quartararo e Acosta. Affermando che Marquez è ancora il migliore, ha aggiunto che sarebbe quasi imbattibile con una moto Ducati.

Una vita di successi e nuove passioni

In questa intervista, Jorge Lorenzo ha dimostrato di essere un uomo felice e realizzato. Ha condiviso le sue valutazioni sulla prima parte della stagione MotoGP, elogiando i successi delle squadre e dei piloti e condividendo la sua passione per le corse in auto. Lorenzo è rimasto un’importante figura nel mondo delle corse, e nonostante la sua pausa dalle gare in moto, continua a seguire da vicino il campionato e a fornire commenti approfonditi per i fan tramite Dazn. La sua esperienza e il suo punto di vista rimangono apprezzati e rispettati all’interno del mondo delle corse. Mentre il motomondiale si avvia verso nuovi sviluppi a Silverstone, attendiamo con interesse le prossime sfide e le opinioni di Lorenzo sulla seconda parte della stagione.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *