Seguici su

Economia

Auto nuova: una sfida “economica” per le famiglie italiane

Auto nuove sempre più costose: Il prezzo medio è aumentato del 99% in 20 anni, mettendo a dura prova il bilancio familiare. Soluzione: il mercato dell’usato

Avatar

Pubblicato

il

Auto nuova
Auto nuova (© Depositphotos)

L’acquisto di un’automobile nuova in Italia è diventato un investimento sempre più impegnativo per le famiglie italiane nel corso degli ultimi 20 anni. Secondo uno studio approfondito condotto dal Centro Studi di AutoScout24 il prezzo medio delle 10 auto nuove più vendute è aumentato del 99% rispetto al 2003, mentre i redditi familiari netti medi sono cresciuti solo del 21,9% nello stesso periodo. Questa situazione ha comportato un significativo aumento del numero di redditi mensili necessari per acquistare un’auto nuova, passando da 4,7 famiglie medie nel 2003 a ben 7,7 famiglie nel 2023, rappresentando un incremento di 3 mensilità rispetto al passato.

Il rapporto tra il costo delle auto e il reddito delle famiglie è diventato ancor più evidente quando si considera l’acquisto di automobili elettriche, con una media di 12,8 mensilità necessarie per raggiungere l’importo richiesto per l’acquisto (€35.130).

La soluzione? Il mercato dell’usato

La soluzione ideale per chi desidera una vettura più moderna, di segmento superiore o con dotazioni maggiori, ma vuole risparmiare sul prezzo, è il mercato dell’usato. AutoScout24 offre un’ampia selezione di auto usate, con il 54% delle auto presenti conformi allo standard Euro 6 e il 13% disponibile in versione ibrida ed elettrica. Inoltre, quasi il 60% delle vetture usate ha solamente 5 anni o meno di anzianità, garantendo un’esperienza di guida moderna e sicura.

Le regioni italiane mostrano una variazione significativa nelle risorse necessarie per acquistare un’auto nuova. Alcune regioni, come Sicilia e Abruzzo, richiedono il più alto numero di redditi familiari netti medi mensili, pari a 9,7, mentre Lombardia e Trentino-Alto Adige presentano un livello più basso, con 6,7 mensilità sufficienti per un’auto nuova. Tuttavia, confrontando i dati con il 2003, emerge che l’Abruzzo e la Campania hanno registrato il maggior aumento di redditi medi mensili richiesti per l’acquisto di un’auto nuova, rispettivamente +4,8 e +4 mensilità.

Il Centro Studi di AutoScout24 sottolinea che l’aumento dei costi delle auto nuove è attribuibile a diversi fattori, tra cui i costi di ricerca e sviluppo e l’integrazione di nuove tecnologie nei veicoli, migliorando le prestazioni e la sicurezza dei modelli di base. Sebbene l’acquisto di un’auto nuova sia diventato più impegnativo dal punto di vista finanziario, l’opzione dell’acquisto dell’usato offre un’alternativa accessibile per soddisfare le esigenze automobilistiche delle famiglie italiane di oggi.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *