Seguici su

Nord America

Donald Trump torna sulle elezioni del 2020: «Il Governo USA ha cambiato il risultato, ho vinto io»

L’ex Presidente su Truth Social: “Il governo degli Stati Uniti ha cambiato il nostro risultato elettorale, e semplicemente non c’è niente di peggio di così”

Pubblicato

il

L'ex Presidente americano, Donald Trump (© Depositphotos)
L'ex Presidente americano, Donald Trump (© Depositphotos)

NEW YORK – L’ex presidente Donald Trump ha continuato a scagliarsi contro i funzionari che hanno certificato le elezioni, diffondendo nuove affermazioni sulle frodi elettorali, dopo che giovedì è stato pubblicato il report della Commissione di indagine sull’attacco al Campidoglio del 6 gennaio, dove si suggerisce che il magnate sia bandito dal ricoprire qualsiasi pubblico ufficio.

“Il governo degli Stati Uniti ha cambiato il nostro risultato elettorale, e semplicemente non c’è niente di peggio di così”, ha scritto Trump su Truth Social, la sua piattaforma social, aggiungendo: “Basta guardare il danno che è stato fatto al nostro Paese, e al mondo, negli ultimi due anni: è incalcolabile. TRUMP HA VINTO!!!”

L’ex presidente ha definito il rapporto della commissione una “CACCIA ALLE STREGHE!”, insistendo che si tratta di una commissione partigiana, spiegando che non ha menzionato la sua richiesta di schierare l’esercito a Washington e di aver usato nei suoi discorsi parole pacifiche e patriottiche. Secondo il Washington Post, Trump non ha mai presentato richiesta al segretario alla Difesa di disporre 10.000 truppe della Guardia Nazionale a protezione del Campidoglio.

Rapporto 6 gennaio: Trump ha acceso il fuoco della rivolta

Il rapporto finale della commissione della Camera che per un anno e mezzo ha indagato sulla rivolta del 6 gennaio 2021 ha accusato Donald Trump di aver partecipato ad una “cospirazione criminale” per ribaltare i risultati delle presidenziali. Trump “ha acceso il fuoco della rivolta”, scrive il presidente della commissione, il democratico Bennie Thompson, nel rapporto di 814 pagine.

McConnell (GOP): «Donald è responsabile della sconfitta»

Il leader della minoranza al Senato, il repubblicano Mitch McConnell, in un’intervista andata in onda venerdì su NBCnews ha dichiarato che il peso politico di Donald Trump sul partito è “diminuito”, e lo ha ritenuto responsabile delle perdite subite dal GOP nelle elezioni di Midterm.

McConnell ha criticato aspramente Trump, spiegando che i senatori repubblicani “possono fare un lavoro migliore con meno interferenze politiche”, aggiungendo poi che “l’ex presidente potrebbe avere altre cose da fare”.

“Abbiamo perso il sostegno di cui avevamo bisogno tra indipendenti e repubblicani moderati, principalmente in relazione alla visione che avevano di noi come partito – in gran parte fatta dall’ex presidente – che eravamo un po’ cattivi e tendevamo al caos”, ha spiegato McConnell, precisando che questi elettori non si sono fidati per consegnare al GOP la maggioranza.

1 Commento

1 Commento

  1. Franco Ranti

    28 Dicembre 2022 at 6:34

    Speriamo di vedere presto i video dell’arresto di questo pericoloso individuo. Non è stato degno di governare precedentemente e lo ha dimostrato in pieno con il tentato colpo di stato del 6 Gennaio. Criminale spregiudicato, evasore, truffatore e ora anche traditore. La galera per il resto dei suoi giorni è il minimo.

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *