Seguici su

Calcio

Clamoroso Marocco: elimina anche il Portogallo, prima africana in semifinale!

Il Marocco scrive una fantastica pagina di storia portando per la prima volta l’Africa alla semifinale di un Mondiale. Al 43’ En Nesyri sfrutta un errore di Diogo Costa e segna il gol-partita

Pubblicato

il

Cristina Ronaldo durante Marocco-Portogallo (© ANSA)
Cristina Ronaldo durante Marocco-Portogallo (© ANSA)

Continua la favola del Marocco che, dopo aver battuto la Spagna negli ottavi di finale, elimina anche il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Finisce 1-0 ed ora la formazione nordafricana mette nel mirino la vincente di Francia-Inghilterra che si giocherà questa sera. La nazionale di Regragui vince 1-0 ed è la prima africana di sempre a conquistare la semifinale.

Joao Felix ha subito la chance per sbloccarla, ma ci pensa En-Nesyri dall’altra parte a firmare il vantaggio di testa, a fine primo tempo, dopo un’uscita a vuota di Diogo Costa. Bruno Fernandes risponde subito colpendo una traversa clamorosa. A inizio ripresa entra Ronaldo, ma neanche lui abbatte il muro eretto da Bono. Nel finale espulso Cheddira. Il Marocco si qualifica e fa la storia, Portogallo eliminato.

Lacrime Ronaldo, ballano giocatori marocchini

E’ più di una festa quella nello stadio Al-Thumama di Doha, in campo e sulle tribune. Le decine di migliaia di tifosi del Marocco esultano e festeggiano la storica qualificazione alle semifinali, osannando i giocatori che ballano sotto la curva. Uno di loro sventola sul terreno di gioco un vessillo che unisce la bandiera marocchina e quella del Qatar, mentre non mancano gli abbracci consolatori dei suoi compagni ai disperati colleghi del Portogallo. Uno su tutti, Cristiano Ronaldo, lascia in lacrime il campo, con la stessa reazione avuta ieri da Neymar. Entrato nella ripresa, il 37enne fuoriclasse chiude nel peggiore dei modi il suo ultimo Mondiale.

Ct Marocco: «Abbiamo scritto storia per l’Africa»

“Prima della partita, ai miei giocatori avevo detto che dovevamo scrivere la storia per l’Africa. E ora sono molto, molto felice”. Così a fine partita, dopo aver battuto il Portogallo per 1-0 nei quarti di finale di Qatar 2022, il ct del Marocco, Walid Regragui, ha espresso tutta la sua gioia per un traguardo storico: per la prima volta una squadra africana ha raggiunto le semifinali dei Mondiali di calcio. “Abbiamo battuto un’altra grande squadra”, ha detto il ct.

Il portiere Bonou: «Il Marocco può fare miracoli»

“Il Marocco può fare miracoli”: nelle parole del portiere Yassine Bounou c’è tutta la convinzione di poter andare oltre la storia. Dopo i rigori con la Spagna, l’estremo difensore è stato protagonista anche della vittoria sul Portogallo, che ha regalato alla squadra africana la prima qualificazione di una squadra del continente alle semifinali dei Mondiali. Finora, alla Coppa del Mondo in Qatar, il portiere ha subito solo un gol, tra l’altro un’autorete, nella vittoria per 2-1 contro il Canada nell’ultima gara del girone eliminatorio.

“È molto, molto difficile – ha detto in conferenza stampa il calciatore del Siviglia – trovare le parole per descrivere questo momento. Voglio ringraziare tutti i giocatori e i tifosi che ci hanno sostenuto. Ora ci riposeremo un po’ per prepararci a quello che verrà, ma siamo in grado di affrontare chiunque: adesso le generazioni future – ha concluso Bounou – sanno che il Marocco può fare miracoli”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *