Seguici su

Formula 1

Da Baku a Interlagos, ecco le 6 Sprint race del 2023

Come era stato anticipato, si tratta di un numero doppio rispetto a quanto avvenuto nelle due stagioni precedenti, quando però una sprint tace si era svolta anche in Italia

Pubblicato

il

Max Vestappen (© Red Bull Racing)
Max Vestappen (© Red Bull Racing)

Azerbaigian, Austria, Belgio, Stati Uniti (Austin), Qatar e Brasile. Sono questi i sei Gran Premi della stagione 2023 di Formula 1 che organizzeranno una gara sprint di qualificazione al sabato, secondo quanto annunciato oggi dalla Fia. Come era stato anticipato, si tratta di un numero doppio rispetto a quanto avvenuto nelle due stagioni precedenti, quando però una sprint tace si era svolta anche in Italia.

Non cambia, al momento, il format: una gara sprint di circa mezz’ora per 100 km, organizzata il sabato e il cui risultato regala punti ai primi otto e definisce la griglia di partenza del Gran Premio della domenica. La Formula 1 afferma di aver selezionato i circuiti “più adatti al formato F1 Sprint tenendo conto delle opportunità di sorpasso, delle gare serrate e delle sezioni ad alta velocità” per “assicurare ai tifosi un’azione competitiva durante i tre giorni del fine settimana”.

Ecco l’elenco e le date:

  • Baku (Azerbaigian, 29 aprile);
  • Spielberg (Austria, 1 luglio);
  • Spa (Belgio, 29 luglio);
  • Lusail (Qatar, 7 ottobre);
  • Austin (Usa, 21 ottobre);
  • Interlagos (Brasile, 4 novembre).

Il Gran Premio d’Olanda prorogato fino al 2025

Il Gran Premio d’Olanda di Formula 1 nella città costiera di Zandvoort ha esteso la sua presenza in calendario per altre due stagioni fino al 2025. Lo hanno annunciato gli organizzatori del campionato mondiale.

Dopo un ritorno in calendario nel 2021 dopo 36 anni di assenza, “il nuovo accordo prevede l’aggiunta delle stagioni 2024 e 2025 al contratto triennale iniziale”, annuncia la F1. Dal suo ritorno nel 2021, il Gran Premio è stato vinto in rapida successione dal due volte campione del mondo ed idolo di casa Max Verstappen, e l’edizione 2023, il 27 agosto, ha già venduto tutti i suoi biglietti. Zandvoort, “diventando rapidamente uno dei grandi eventi in calendario” secondo la F1, con i tifosi di Verstappen dell’Orange Army, vedrà, dal 2023, un altro olandese: il nuovo pilota dell’AlphaTauri Nyck de Vries.

Il GP d’Olanda, che non si correva dal 1985 prima del suo ritorno, era stato criticato dalle organizzazioni ambientaliste, che ritenevano che il circuito, sulle dune di fronte al Mare del Nord, minacciasse la biodiversità locale. La loro denuncia è stata respinta in tribunale.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *