Seguici su

Esteri

Il futuro di Zaluzhny: tensioni e speculazioni nel vertice ucraino

Crescono le voci sulla possibile rimozione del Generale Zaluzhny, capo delle forze armate ucraine, a causa di tensioni con il Presidente Zelensky. Nonostante l’alta popolarità di Zaluzhny tra gli ucraini, il suo futuro appare incerto, con speculazioni alimentate da divergenze strategiche e politiche.

Avatar

Pubblicato

il

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky (© Agenzia Fotogramma)
Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky (© Agenzia Fotogramma)

Negli ultimi mesi, le voci sulla possibile rimozione del Generale Valery Zaluzhny, capo delle forze armate ucraine, hanno trovato eco nei principali media internazionali, da quelli anglosassoni alla CNN. Queste speculazioni emergono in un momento delicato per l’Ucraina, impegnata in un conflitto prolungato contro la Russia. La leadership di Zaluzhny, iniziata nel marzo 2022, ha ricevuto ampio sostegno popolare, ma sembra ora essere messa in discussione dalle più alte sfere politiche ucraine.

Tensioni interne

Il rapporto tra il Presidente Volodymyr Zelensky e il Generale Zaluzhny è stato segnato da tensioni e divergenze strategiche. Fonti ucraine hanno rivelato episodi di frizione tra i due leader, culminati nella notizia, non ancora ufficialmente confermata, della rimozione di Zaluzhny. Ilha Ponomarev, ex deputato russo e cittadino ucraino, ha definito queste voci come potenziali fake news, pur non negando l’esistenza di tensioni a Kiev.

Popolarità e critiche

Un sondaggio del dicembre scorso ha evidenziato una fiducia dell’88% degli ucraini in Zaluzhny contro il 62% in Zelensky. La popolarità del generale, accresciuta dalle vittorie militari del 2022, si contrappone alle critiche rivolte a Zelensky, soprattutto per la gestione della difesa di Bakhmut e per le perdite subite durante le controffensive. Queste divergenze hanno alimentato il dibattito pubblico sulla leadership militare e politica del paese.

Speculazioni sul futuro

Nonostante le voci di una sua imminente destituzione, il futuro di Zaluzhny rimane incerto. Alcuni sostengono che un cambio di comando potrebbe rinvigorire le forze ucraine e l’opinione pubblica, mentre altri vedono in Zaluzhny una figura chiave per la continuità strategica. La proposta di un ruolo di consigliere presidenziale, rifiutata da Zaluzhny, suggerisce tentativi di Zelensky di mantenere una certa influenza sul generale, pur gestendo le criticità interne.

Implicazioni internazionali

La situazione tra Zelensky e Zaluzhny non è passata inosservata a livello internazionale. Alleati occidentali dell’Ucraina osservano con preoccupazione le dinamiche interne, consapevoli dell’importanza della stabilità ucraina per il sostegno continuato al paese. La rimozione di Zaluzhny potrebbe avere ripercussioni non solo sulla coesione interna dell’Ucraina ma anche sulla percezione internazionale del conflitto.

In conclusione, il futuro di Zaluzhny e le tensioni all’interno della leadership ucraina rappresentano un punto di svolta critico per l’Ucraina. La gestione di queste dinamiche sarà fondamentale non solo per la coesione interna ma anche per il sostegno internazionale al paese. Mentre le speculazioni continuano, la comunità internazionale rimane in attesa di sviluppi ufficiali, sperando che le decisioni prese siano nel migliore interesse dell’Ucraina e della sua popolazione.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *